800898111

Numero verde gratuito

Covid-19 | in questo periodo tuteliamo la salute di tutti. Scopri quali misure adottiamo durante i nostri sopralluoghi

Covid-19
In questo periodo tuteliamo la salute di tutti. Scopri quali misure adottiamo durante i nostri sopralluoghi

Contatta un esperto

Agevolazioni fiscali per anziani. La guida 2020

Scritto da Stannah il 14-01-2020

Una volta compiuti e superati i 60 anni è possibile beneficiare di agevolazioni fiscali messe a disposizione dallo Stato su diversi ambiti. È importante tenersi ben informati su tutte le normative, per poter usufruire appieno delle opportunità. Per tutte le domande o le richieste riguardanti questi aiuti di tipo economico, i cittadini possono fare riferimento al proprio comune di appartenenza – o nel caso di grandi città al municipio – grazie al quale verranno seguiti e avviati alle varie procedure necessarie.

Trasporti Pubblici | Stannah

Agevolazioni Trasporti Pubblici over 60 – Roma e Milano

Tutti i comuni italiani prevedono sconti sui costi degli abbonamenti e dei biglietti agli utenti over 60 e 65.

Per avere tutte le informazioni basta rivolgersi al proprio comune o visitare il sito della compagnia di trasporto.

Ad esempio, il comune di Milano prevede uno sconto che va dal 20% al 50% per gli uomini over 65 e per le donne over 60. A Roma invece, l’ATAC riserva uno sconto solo a chi supera i 70 anni e dimostra un reddito ISEE sotto i 15.000.

Carta Argento Trenitalia

È la carta sconto dedicata ai passeggeri che hanno compiuto 60 anni. Ha un costo annuale di 30 euro, mentre è gratuita per chi ha compiuto i 75 anni.  La Carta Argento prevede anche uno sconto del 25% sulle tratte internazionali.

Le Carte sono valide un anno, sono nominative e devono essere esibite insieme al biglietto ridotto in corso di viaggio; possono essere acquistate nelle biglietterie delle stazioni e presso le agenzie di viaggio autorizzate, esibendo un documento di identità valido.

Riduzione o esenzione su biglietti per musei, monumenti, cinema e teatri

Anche se non esiste una normativa nazionale, è ormai un’abitudine consolidata di musei, cinema, teatri e tutti gli altri luoghi di cultura offrire biglietti prezzi ridotti – se non ingressi gratuiti – a tutte le persone sopra i 60/65 anni di età. Informatevi presso le biglietterie dei locali a quale sconto avete diritto mostrando il vostro documento di identità.

Agevolazioni, sconti in bolletta ed esenzioni

Riduzione della Tari – Tassa sui rifiuti

Coloro che possiedono i requisiti di reddito e d’età – diversi a seconda del comune di appartenenza – possono richiedere agevolazioni sulla tassa dei rifiuti o Tari. Per tutti i dettagli è necessario controllare sul sito ufficiale del proprio comune o rivolgersi gratuitamente a un CAF o al Patronato.

Riduzione costo bollettini postali

Per venire incontro agli anziani che hanno difficoltà ad utilizzare i mezzi di pagamento informatico, le Poste applicano uno sconto di più del 50% sui prezzi di commissione dei bollettini postali. A tutti gli over 70 basterà esibire un documento di identità alla cassa.

esenzione canone rai

Esenzione canone RAI 2020

Con la Legge di Bilancio viene esteso il diritto all’esenzione del canone Rai 2020 anche agli anziani over 75 che, per motivi di salute, convivono con una badante, colf o un collaboratore domestico.

Coloro che compiono 75 anni entro il 31 Gennaio hanno diritto all’esenzione per l’intero anno, mentre coloro che compiono 75 anni tra febbraio e il 31 luglio possono chiedere l’esonero per il secondo semestre.

Si può chiedere l’esonero anche se nell’abitazioni ci sono più televisori, ma non nel caso in cui l’indirizzo in cui si trova il televisore è diverso dal luogo di residenza del proprietario.

Secondo l’articolo 42 del nuovo testo della manovra finanziaria hanno diritto all’ esenzione del canone RAI tutti gli anziani con un reddito complessivo – proprio e del coniuge – che non superi gli 8.000 euro – i quali non convivano con altri soggetti titolari di un reddito proprio, fatta eccezione per collaboratori domestici, colf e badanti.

Non sono necessarie nuove richieste di esonero se negli anni non cambiano i requisiti.

Chi ha già pagato il canone pur essendo in possesso dei requisiti necessari per richiedere l’esonero, può chiedere il rimborso all’Agenzia delle Entrate.

Sconti su bollette di luce e gas

Secondo le associazioni di consumatori quasi la metà degli aventi diritto a questa agevolazione non sa di poter richiedere il bonus energia e gas.

Requisiti:

Qual è l’entità del bonus?

Elettricità:

Nel caso degli utenti che hanno diritto allo sconto per motivi di salute, questo dipende dalla potenza descritta in contratto, dal tipo di apparecchiatura salvavita e dal tempo di utilizzo giornaliero. Lo sconto va dai 417 euro ai 628 l’anno.

Gas:

La domanda si presenta presso il Comune di residenza.

esenzione ticket dopo i 65 anni

Esenzione Ticket sanitario dopo i 65 anni

Se nel 2020 compirete 65 anni potrete avere accesso gratuito a esami di diagnostica e visite specialistiche. Di seguito i codici di esenzione e la rispettiva categoria di appartenenza

Per chiarimenti si può fare riferimento alla propria ASL ed il proprio medico di famiglia. Inoltre, con la legge di bilancio 2020 viene abolita la fattura elettronica a tutti coloro che trasmettono i dati al sistema Tessera Sanitaria.

Pensione di cittadinanza e Carta acquisti over 65

Pensione di cittadinanza

La pensione di cittadinanza è un provvedimento statale, volto a contrastare la povertà ed è direttamente collegata al reddito di cittadinanza. Secondo il decreto vigente, hanno diritto alla pensione di cittadinanza tutti i pensionati over 67 che ricevono un assegno al di sotto di 780 euro (soglia di povertà fissata dall’Istat). Le domande si presentano presso gli sportelli di Poste Italiane, i CAF o tramite SPID sul sito Reddito di Cittadinanza. Sul sito INPS è possibile verificare lo stato delle domande. Chi richiede la prestazione riceve tramite SMS la conferma di avvenuta trasmissione della domanda e il numero di protocollo. Si può anche contattare telefonicamente il Contact Center dell’INPS.

Se nel nucleo familiare c’è una persona disabile, si ha un accesso agevolato alla pensione di cittadinanza.

Carta Acquisti Ordinaria

Carta acquisti over 65

La Carta acquisti ordinaria è una carta di pagamento elettronica del valore di 40 euro mensili. Ne beneficiano i cittadini che hanno compiuto 65 anni di età e si trovano in condizioni economiche particolarmente disagiate.

Non è abilitata al prelievo di contanti. Con la carta acquisti si può fare la spesa alimentare nei negozi convenzionati e pagare le bollette di gas e luce presso gli uffici postali. I negozi che aderiscono all’iniziativa espongono la seguente etichetta adesiva:

Le entità territoriali possono deliberare l’accredito sulla carta di ulteriori somme e alcune aziende possono prevedere sconti particolari sulla fornitura di beni di pubblica utilità.

Il titolare della carta acquisti può inoltre;

In caso di smarrimento, disattivazione, danneggiamento o furto della carta, il titolare potrà chiederne il blocco immediato telefonando, 24 ore su 24, al numero verde 800 902 122. Il titolare deve anche presentare apposita denuncia alle autorità. Per ottenere il duplicato della carta, dovrà presentare copia della denuncia a un ufficio postale. Occorre rivolgersi a un ufficio postale anche in caso di smagnetizzazione o danneggiamento della carta.

Quali sono i requisiti per ottenere la carta acquisti ordinaria?

Essere cittadini tra i 65 e i 69 anni e avere un reddito inferiore a 6.938,78, oppure avere compiuto 70 anni e l’importo complessivo dei propri redditi non deve superare i 9.251,71 euro.

Ulteriori requisiti sono non possedere:

e non usufruire di vitto statale perché ospiti di un istituto di cura di lunga degenza o detenuto in istituto di pena. Per approfondire è possibile consultare i siti del MEF e INPS.

Come si fa domanda della carta acquisti?

La domanda deve essere presentata presso un ufficio postale utilizzando i moduli disponibili sul sito di Poste Italiane, alla quale l’interessato deve allegare dichiarazione di essere in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge. L’ufficio postale trasmetterà in via telematica all’INPS la domanda per le necessarie verifiche e, in caso di esito positivo, inviterà il titolare a recarsi presso un ufficio postale per ritirare la carta su cui sarà già stato accreditato l’importo del bimestre di presentazione della domanda. In caso di mancata accettazione della domanda, INPS lo comunicherà ai richiedenti indicando nella lettera di reiezione le motivazioni dell’esito negativo.

Iva agevolata e detrazioni IRPEF del 19%

Le persone con una disabilità o con una ridotta capacità motoria hanno il diritto ad una serie di agevolazioni fiscali (aliquote Iva agevolate e detrazioni Irpef) per acquistare ausili tecnici e informatici per facilitare l’autosufficienza, assistere e svolgere la riabilitazione, l’integrazione e la comunicazione interpersonale.

Ecco alcuni esempi di prodotti a cui si applica un’aliquota Iva agevolata e detrazione IRPEF:

Per poter usufruire di questa agevolazione è necessario mostrare al venditore:

Telefonia mobile over 60 – Tariffe agevolate

Esistono attualmente diverse offerte adatte alle persone più anziane, che utilizzano meno il telefono cellulare ma che hanno bisogno di essere reperibili in ogni momento da figli e nipoti.

Qui di seguito alcune proposte tariffarie delle comuni compagnie di telefonia mobile rivolte alle persone anziane:

Bibliografia

Agenzia delle Entrate

Istituto Nazionale Previdenza Sociale

Ministero della salute

Trenitalia

Il Sole 24 ore

Disabili.com

Pazienti.it

3 risposte a “Agevolazioni fiscali per anziani. La guida 2020”

  1. Luigi ha detto:

    Queste informazione mi sono servit
    Molto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *